ITA
  1. ENG

Investor relations

Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022

Risultati positivi nel primo semestre:

- Ricavi totali a 874,3 milioni ed EBITDA a 35,0 milioni di Euro in crescita rispettivamente di 332,3 milioni e di 11,8 milioni nel confronto con il primo semestre 2021.

- Risultato netto a 10,5 milioni di Euro in crescita rispetto a 1,1 milioni del primo semestre 2021.

- Posizione finanziaria netta ante effetti IFRS 16 a 147,2 milioni.

Confermata la ripresa dei consumi alimentari extradomestici con il progressivo ritorno ai livelli pre-pandemici. 

Luglio conferma il positivo andamento della stagione estiva e si chiude con ricavi totali a oltre 215 milioni di Euro in crescita anche rispetto al 2019.

 

Rimini, 4 agosto 2022 – Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari e non-food, ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022.

 

Principali risultati consolidati e per segmento di attività del primo semestre 2022

Il primo semestre 2022 si chiude con 874,3 milioni di Euro di ricavi totali consolidati, in netto progresso rispetto ai 542,0 milioni di Euro del pari periodo dell’anno precedente.

In particolare, i ricavi per vendite del primo semestre 2022 sono pari a 860,2 milioni di Euro e si confrontano con i 534,9 milioni del 2021 e i 779,7 milioni del 2019.
Le vendite ai clienti della categoria dello “Street Market” (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o Catene) e del “National Account” (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) si attestano a 734,2 milioni di Euro e nel confronto con i 418,7 milioni del 2021 beneficiano per circa 12 milioni di Euro del contributo del Gruppo Verrini consolidato a partire dal 1 aprile 2021 e per circa 4 milioni di Euro di quello della Frigor Carni S.r.l. consolidata dal 1 aprile 2022. 
Le vendite ai grossisti (categoria dei “Wholesale”) sono pari a 126,1 milioni di Euro (116,2 milioni nel 2021).

L’andamento delle vendite del semestre è influenzato dalle dinamiche inflative in atto nel settore del foodservice che stanno interessando in modo significativo gran parte delle merceologie commercializzate da MARR; tali dinamiche si riflettono anche sui tempi di trasferimento dell’incremento dei prezzi al mercato. 
Analogamente i costi operativi risentono delle attuali tensioni dei mercati a seguito del rincaro dei costi energetici che impattano le attività di conservazione e distribuzione dei prodotti. 
In tale contesto MARR si pone la priorità di salvaguardare la continuità di relazione con i Clienti in una fase di importanti consumi alimentari fuori casa, attraverso la miglior gestione degli approvvigionamenti e con modalità operative in grado di coniugare efficienza e livello di servizio.

Nonostante tali dinamiche, la redditività operativa del primo semestre evidenzia un EBITDA di 35,0 milioni di Euro (23,2 milioni nel 2021) ed un EBIT di 18,3 milioni (7,1 milioni nel 2021). 

Il risultato netto di periodo si posiziona a 10,5 milioni e si confronta con i 1,1 milioni del primo semestre 2021.

Al 30 giugno 2022 il capitale circolante netto commerciale è pari a 211,5 milioni di Euro (188,9 milioni alla fine del primo semestre 2021) e risente dell’andamento delle scorte per effetto delle citate dinamiche inflative e di politiche di approvvigionamento già attuate a partire dal primo trimestre 2022 in vista del picco di consumi della stagione estiva nel corso del terzo trimestre. 

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2022 è di 228,7 milioni di Euro (186,5 milioni nel 2021) e al netto degli effetti dell’applicazione del principio contabile IFRS 16 si attesta a 147,2 milioni (125,2 milioni nel 2021) in linea con il valore del primo semestre 2019.

Il patrimonio netto consolidato alla fine del primo semestre 2022 è di 327,0 milioni di Euro (339,3 milioni al 30 giugno 2021), dopo il pagamento lo scorso 25 maggio di dividendi per 31,3 milioni Euro, mentre nel primo semestre 2021 la distribuzione di dividendi era stato sospesa per poi avvenire ad ottobre. 
Il patrimonio netto al 30 giugno 2022 include inoltre una Riserva sovraprezzo azioni per 1,7 milioni di Euro relativa all’acquisto di 129.380 azioni proprie ad un prezzo medio di 13,53 Euro e pari a circa lo 0,2% del Capitale Sociale. 
Alla data odierna MARR detiene 135.180 azioni proprie.


Andamento vendite nel mese di luglio

L’andamento delle vendite di MARR nel mese di luglio conferma sia le attese di una positiva stagione estiva, che beneficia di importanti flussi turistici anche stranieri, che la ripresa dei consumi alimentari extradomestici con il progressivo ritorno ai livelli pre-pandemici.
Il mese di luglio si chiude infatti con ricavi totali consolidati a oltre 215 milioni di Euro, in crescita rispetto sia al pari periodo 2021 che al pre-pandemia del 2019.

In questa fase gli sforzi dell’intera organizzazione del Gruppo MARR sono concentrati nel cogliere le opportunità di Mercato e nel garantire un’adeguata proposta di servizio nel picco della stagione estiva.

 
 

Data di pubblicazione: Giovedì, 4 Agosto 2022 - ore 14.30