Lingue

 

Tutela dell'ambiente

La tutela dell’ambiente è per MARR un dovere primario, per questo operiamo sul territorio cercando di arrecare il minor danno possibile in modo tale da raggiungere l’obiettivo di equilibrio tra le nostre attività e l’ambiente che ci circonda, senza degradarlo e minimizzando l’utilizzo delle risorse, favorendo anche la diffusione di prodotti sostenibili.

Per tali ragioni MARR ha conseguito la certificazione del Sistema di Gestione Ambientale secondo la norma ISO 14001.

Nell’ambito della propria attività di distribuzione di prodotti alimentari e non food destinati alla ristorazione extradomestica, MARR ha messo in atto diverse soluzioni conformi ai criteri ambientali minimi, sia “di base” che “premianti”, così come previsto dall’ Allegato 1 del DM 25/07/2011 (PAN GPP – “Criteri ambientali minimi per il servizio di ristorazione collettiva e la fornitura di derrate alimentari”).

Disponiamo, infatti, di un portafoglio prodotti che comprende circa 10.000 articoli alimentari tra i quali sono annoverati prodotti biologici, prodotti IGP e DOP, prodotti agroalimentari tradizionali, nonché prodotti certificati da agricoltura biologica, prodotti del commercio equo e solidale e della pesca sostenibile.
Al fine di promuovere la sostenibilità ambientale e sociale, siamo in grado di fornire, a fronte di una adeguata programmazione, anche prodotti con caratteristiche di produzione peculiari, quali ad esempio: prodotti a filiera corta (Km 0) e prodotti ortofrutticoli provenienti da agricoltura sociale.

Continua a leggere

Abbiamo inoltre messo a punto procedure di ottimizzazione dei processi logistici, finalizzate anche alla riduzione del numero di mezzi circolanti sulle strade, per migliorare la viabilità e contribuire alla riduzione delle emissioni in atmosfera. MARR dispone di un software di instradamento, integrato nel processo operativo aziendale, che costituisce uno strumento strategico di supporto per la pianificazione dei viaggi. Il software è strutturato in modo da definire, per ciascun vettore, il giro di consegna ottimale al fine di minimizzare la distanza (km percorsi) e i tempi di percorrenza.
Tramite tale software, in base agli ordini ricevuti dai Clienti, vengono organizzati i giri di consegna in modo da: minimizzare il numero di mezzi impiegati, massimizzare il riempimento di ogni mezzo e scegliere il mezzo con capienza commisurata ai carichi. I trasporti sono ottimizzati in modo che gli automezzi impiegati quotidianamente per le consegne viaggino sempre a pieno carico.
Tutti i mezzi utilizzati per l’espletamento delle forniture sono idonei al trasporto di alimenti e molti di questi sono a basso impatto ambientale: mezzi alimentati a metano, euro 4, euro 5.

Al fine di ridurre l’impatto ambientale legato all’utilizzo degli imballaggi (primari, secondari e terziari) necessari nelle attività di lavorazione e distribuzione, MARR interviene con soluzioni operative che riguardano diversi aspetti del proprio processo:

  • nella progettazione dei prodotti a marchio di proprietà MARR e nella selezione dei prodotti distribuiti a marchio del fornitore, privilegiando (compatibilmente con le necessità di protezione e sicurezza igienico sanitaria) soluzioni atte a ridurre il peso ed il volume degli imballaggi;
  • a magazzino l’assemblaggio degli ordinativi dei nostri Clienti è realizzato minimizzando l’impiego degli imballi secondari e terziari allo stretto necessario per garantire i requisiti di protezione e conservazione del prodotto (eliminando imballaggi superflui). A tal fine utilizziamo imballaggi di dimensioni differenti, adeguati alle quantità e alle dimensioni dei prodotti contenuti;
  • i cartoni a marchio MARR e gli imballaggi dei prodotti che commercializziamo sono selezionati affinché siano facilitate le operazioni di separazione, raccolta differenziata e smaltimento dei componenti;
  • in fase di acquisto degli imballi vengono definite anche le tipologie dei materiali utilizzati per la loro fabbricazione, promuovendo l’impiego dei materiali riciclati e riciclabili;
  • gli imballaggi secondari utilizzati da MARR sono rispondenti ai requisiti definiti nella Direttiva 94/62/CE e alle relative norme tecniche UNI EN 13427, 13429,13430, 13432.

 

I cartoni MARR sono costituiti per il 90% in peso da materiale riciclato come attestato dall’utilizzo del logo di natura ambientale apposto sull’imballaggio in conformità alla norma UNI EN ISO 14021 “Asserzioni Ambientali Autodichiarate”.

Le soluzioni adottate dalla nostra azienda nella selezione e nell’impiego degli imballaggi sono rispondenti ad una prospettiva di riduzione e contenimento dei consumi dei medesimi. E’ in questa direzione che si colloca anche la possibilità che MARR ha di effettuare le consegne tramite rolls.
Relativamente alle misure adottate da MARR per la riduzione dell’ ”Impronta di Carbonio” (“Carbon footprint”: quantità complessiva di emissioni di CO2 ed altri gas ad effetto serra associati ad un determinato prodotto o servizio lungo il suo ciclo di vita) possono essere annoverate, allo stato attuale, le soluzioni logistiche e quelle relative ai materiali di imballaggio, in termini di riduzione e riciclo, sopra descritte. Alcuni dei nostri fornitori hanno inoltre messo in atto specifiche misure per ridurre il proprio “Carbon footprint”, inclusa la produzione di prodotti certificati EPD (Environmental Product Declaration), che rendiamo disponibili nel nostro assortimento.