Benessere animale

Policy MARR sul Benessere animale

MARR società del Gruppo Cremonini, opera in posizione di assoluta leadership in Italia nei settori della distribuzione alimentare al foodservice. MARR rappresenta un punto diriferimento per gli operatori della ristorazione, proponendosi quale fornitore unico su scala nazionale di un'ampia gamma di prodotti di tutte le categorie merceologiche: alimentari, carni, prodotti ittici, ortofrutta e non food.
MARR, consapevole della propria responsabilità etica, sociale ed ecologica, ha da tempo considerato come prioritaria l’attuazione di strategie di sostenibilità nelle proprie politiche di approvvigionamento e nella gestione dei processi logistico distributivi (Programma di Sostenibilità MARR).
Coerentemente con il proprio modo di fare impresa, anche il Benessere Animale rappresenta un’area d’interesse per MARR, in linea con la crescente sensibilità dei Clienti/Consumatori verso questo tema. L’attenzione in tal senso è volta all’obiettivo di rendere disponibili nell’assortimento MARR prodotti di origine animale sicuri dal punto di vista igienico-sanitario, garantiti dal punto di vista organolettico e in termini di rintracciabilità, realizzati in filiere produttive rispettose della dignità e del benessere animale.

Principi e criteri per il benessere animale

MARR riconosce gli animali come essere senzienti e ritiene che il benessere animale non dipenda solo dallo stato di salute fisica dell’animale, ma anche dal suo stato mentale e dalla capacità di esprimere comportamenti specie-specifici, in armonia con l’ambiente.
Per il benessere animale devono essere garantite buone pratiche di allevamento e adeguate condizioni di stabulazione, igiene, alimentazione e salute. Gli allevamenti e i sistemi di gestione devono soddisfare i bisogni degli animali, nel rispetto delle“Cinque Libertà” elencate nel 1965 nel Brambell Report e riprese dal “Farm AnimalWelfare Council” del 1979.

MARR non gestisce direttamente nessuna filiera di origine animale, tuttavia si impegna affinché i propri fornitori, rispettino la normativa vigente sul benessere animale e implementino progressivamente criteri specifici di benessere animale in aggiunta agli standard minimi previsti dai requisiti di legge.

 

Strategia aziendale sul Benessere animale

Gestione del benessere animale

I criteri di Benessere Animale sono parte integrante dei requisiti di fornitura e sono espressamente inseriti nei contratti stipulati con i fornitori. Mediante la sottoscrizione degli accordi di fornitura, i fornitori di carni, prodotti ittici e prodotti di origine animale garantiscono la gestione delle proprie filiere produttive nel rispetto delle normativa vigente nella UE e in Italia in materia di benessere animale, con il fine di perseguire il rispetto delle cinque libertà per gli animali previste dal “ Farm Animal Welfare Council” del 1979.
MARR si impegna nel triennio 2019-2021 ad attuare un piano di verifiche ispettive al fine di valutare la conformità rispetto agli standard di benessere animale sottoscritti dai fornitori, avvalendosi anche della collaborazione di Organismi di controllo e certificazione accreditati, operanti a livello internazionale nel settore.

Pratiche di benessere animale

Pesca sostenibile
MARR è azienda leader in Italia nella commercializzazione di prodotti ittici freschi e congelati, con canali di approvvigionamento che coinvolgono fornitori operanti in diversi Paesi del mondo, pertanto, la scelta di MARR relativa al comparto ittico ha inizialmente coinvolto i fornitori appartenenti al settore della pesca.
L’impegno di MARR per la tutela delle risorse ittiche nei mari di tutto il mondo è quello di favorire e promuovere attività di pesca che siano:
• ecologicamente e socialmente sostenibili;
• nel rispetto degli ecosistemi marini;
• effettuate in aree dove la risorsa ittica è gestita in maniera sostenibile;
• effettuate con metodi selettivi e non dannosi per l'ecosistema, nel rispetto del Codice di Condotta per la Pesca Responsabile della FAO.
MARR dispone di un proprio disciplinare di gestione per il controllo della “Filiera ittica sostenibile”, che prevede programmi di audit definiti al fine di verificare che gli impegni per la pesca legale e sostenibile sottoscritti dai fornitori ubicati nei Paesi terzi, siano regolarmente rispettati. Il processo di controllo della filiera ittica sostenibile attuato da MARR, in applicazione del disciplinare tecnico, è certificato da un organismo di controllo di parte terza con certificato N° IT279549.
MARR, in aggiunta, dispone nel proprio assortimento di prodotti certificati MSC (Marine Stewardship Council).
L’impegno di MARR è quello di rendere disponibili ai propri Clienti referenze certificate MSC o equivalenti e di promuovere tali prodotti, in modo da contribuire a proteggere l’ambiente marino, premiando le aziende impegnate a favore di pratiche di pesca sostenibili.

Crostacei vivi
I crostacei, come granchi, aragoste e astici, hanno un comportamento complesso e sembrano avere un certo grado di consapevolezza, potrebbero quindi provare dolore e stress.
MARR ha individuato, già da diversi anni, le corrette modalità di gestione dei crostacei vivi in tuttele fasi della commercializzazione, dal ricevimento alla vendita, al fine di mantenere gli animali in buono stato di salute evitando condizioni di stress.
Gli animali sono mantenuti in appositi acquari, che per dimensione, capienza, range di temperatura e salinità sono idonei alle esigenze fisiologiche della specie ospitata. Il numero di animali in vasca è tale da evitare il sovraffollamento. Il tempo di detenzione negli acquari è limitato al minimo, in modo da non comprometterne il benessere.
Entro il 2019 sarà attivata una campagna d’informazione e sensibilizzazione verso i Clienti MARR affinché sia evitata l’esposizione degli animali vivi su ghiaccio, l’immersione degli stessi in acqua bollente e siano adottate adeguate tecniche di macellazione.

Acquacoltura sostenibile
L’impegno di MARR per il benessere animale nel settore ittico coinvolge anche gli allevamenti di acquacoltura e ittiocoltura.
MARR rende disponibili nel proprio assortimento prodotti ittici ottenuti con metodi di allevamento sostenibili e realizzati nel rispetto del benessere dei pesci.
Entro il 2022, in accordo con il programma di controllo della “Filiera ittica sostenibile”, MARR si impegna ad estendere le attività di verifica ai fornitori afferenti al settore dell’acquacoltura affinché siano rispettati i criteri di benessere animale definiti per i pesci, in particolare:
· Densità di allevamento;
· Qualità dell’acqua;
· Pratiche di limitazione del cibo;
· Pratiche di macellazione.

Uova e ovoprodotti da allevamenti a terra e biologici
MARR ritiene che il confinamento delle galline in gabbie, sebbene realizzate in conformità alla normativa vigente, sia una pratica dannosa per il benessere degli animali, pertanto ha deciso di sospendere la commercializzazione di uova e ovoprodotti derivanti dalle galline allevate in gabbia entro il 2025.
Saranno eseguite entro il 2019 anche campagne di sensibilizzazione rivolte ai Clienti al fine di promuovere l’utilizzo di uova e ovoprodotti provenienti da allevamenti a terra e biologici.